Papaya e diabete | IMMUN'ÂGE
Log In
arrow
Named

La Papaya Bio-fermentata FPP® è utile in pazienti diabetici



16/10

Anche in Italia il diabete di tipo 2 sta diventando una vera e propria epidemia. È uno dei fattori chiave legati all’insorgenza della sindrome metabolica, oltre ad essere correlato a una ridotta capacità della risposta immunitaria, ad angiopatie e neuropatie.

 

I pazienti diabetici hanno un sistema immunitario più debole: si ammalano con maggior facilità e frequenza, hanno maggior probabilità di contrarre virus e infezioni e sono soggetti a complicanze dovute alle infezioni, quali per esempio le ulcere croniche.

Diversi studi hanno evidenziato che l’assunzione di Papaya Bio-fermentata FPP® Immun’Âge® sostiene le difese immunitarie e riduce l’incidenza di ferite croniche da infezioni tipiche dei diabetici.

Inoltre, il pool di sostanze antiossidanti che si formano, grazie all’esclusivo processo di bio-fermentazione della papaya utilizzato per produrre Immun’Âge®, non altera i livelli di insulina, rappresentando quindi un integratore indicato anche in caso di pazienti diabetici.

 

Riferimenti bibliografici:

- Collard E et al.  “Improved Function of Diabetic Wound-Site Macrophages and Accelerated Wound Closure in
Response to Oral Supplementation of a Fermented Papaya Preparation” ANTIOXIDANTS & REDOX
SIGNALING Volume 13, Number 5, 2010.


- Dickerson R et al. “Does Oral Supplementation of a Fermented Papaya Preparation Correct Respiratory Burst
Function of Innate Immune Cells in Type 2 Diabetes Mellitus Patients?” ANTIOXIDANTS & REDOX
SIGNALING. Volume 22, Number 4, 2015.

 

- Dickerson R et al. “Correction of Aberrant NADPH Oxidase Activity in Blood-Derived
Mononuclear Cells from Type II Diabetes Mellitus Patients by a Naturally Fermented Papaya
Preparation” ANTIOXIDANTS & REDOX SIGNALING Volume 17, Number 3, 2012.

Vuoi saperne di più su questo argomento?

CONTATTACI ORA

Named S.p.A. | P. Iva 00908310964 | via Lega Lombarda 33 | 20855 Lesmo (MB) | Privacy Policy

facebook instagram youtube linkedin