Immun'Âge® - Niente sanzione: il Consiglio di Stato conferma l'idoneità di Immun'Âge®
Log In
arrow
Named

Niente sanzione: il Consiglio di Stato conferma l’idoneità di Immun'Âge®



8/5

Immun'Âge® è idoneo: confermato l’annullamento della sanzione di 250.000 euro per pubblicità ingannevole inflitta nel 2014. La sanzione era dovuta ad un provvedimento dell’AGCM, adottato nel settembre 2014, nel quale si contestava a NAMED SpA una pratica commerciale scorretta relativa all’integratore alimentare Immun'Âge®.

 

Lo scorso 10 aprile 2020, il Consiglio di Stato ha rigettato l’appello proposto da AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), contro la sentenza n. 11119/2015 emessa dal Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio.

 

Si tratta senza dubbio di una grande vittoria per NAMED, poiché rigettando l’appello, il Consiglio di Stato ha di fatto confermato l’annullamento richiesto dal ricorso che l’azienda aveva depositato presso il TAR. 

 

Esattamente come avvenuto nel giudizio di primo grado, le tesi difensive esposte da NAMED sono state nuovamente condivise dagli organi giudiziari. Questo, nella pratica, significa che l’operato aziendale è stato giudicato conforme ai principi e all’impianto normativo di riferimento.

 

Nel 2014, il Garante valutò che l’attività promozionale relativa al prodotto Immun'Âge® contenesse richiami salutistici che avrebbero potuto trarre in inganno il consumatore in merito all’efficacia del prodotto come coadiuvante in patologie quali Morbo di Parkinson, Morbo di Alzheimer e stati fisiologici molto diffusi come influenza, raffreddori, stati di debilitazione e invecchiamento cellulare.

 

Tuttavia, il Consiglio di Stato ha confermato la decisione presa dal TAR del Lazio, ritenendo che la campagna pubblicitaria di Immun'Âge® fosse del tutto legittima in funzione di due specifici fattori:

 

  1.  1. Immun'Âge® è un integratore alimentare che rientra nella categoria dei cosiddetti “botanicals”. Con riferimento a questa categoria, il Regolamento relativo alle indicazioni sulla salute consentite sui prodotti alimentari (n. 432/2012) non trova applicazione.

     

  2.  2. Il Consiglio di Stato non ha rilevato alcuna capacità ingannevole nelle informazioni al pubblico fornite attraverso la campagna pubblicitaria di Immun'Âge®, dunque non è stata posta in essere alcuna pratica commerciale vietata. Nello specifico, i claims contestati da AGCM non sono, per il Consiglio di Stato, idonei a confondere il consumatore circa le proprietà del prodotto, né a indurlo all’acquisto in funzione di asserite proprietà medicinali, dal momento che Immun'Âge® viene correttamente indicato come coadiuvante. 

 

È anche importante sottolineare che la campagna pubblicitaria di Immun'Âge® non conteneva alcuna terminologia non facilmente comprensibile che potesse impedire agli utenti di recepire la natura del prodotto. 

 

Il Consiglio di Stato ha infine censurato l’operato di AGCM per aver omesso, nel corso dell’istruttoria, di esaminare la documentazione scientifica che NAMED aveva prodotto in grande quantità, per avvalorare le proprietà positive del prodotto nella sua natura di coadiuvante e rinforzante delle difese immunitarie dell’organismo al contrasto di radicali liberi, invecchiamento, stanchezza e stress. 

 

In questo senso, è bene ricordare che le proprietà di Immun'Âge® sono documentate da sempre. Le pubblicazioni scientifiche mondiali riguardanti Immun'Âge® sono copiose. Anche tu puoi prenderne visione semplicemente esplorando il motore di ricerca gratuito di letteratura scientifica PubMed.

 

NAMED è particolarmente orgogliosa del risultato raggiunto e dell’importante decisione presa dagli organi competenti, è lieta quindi di condividere la notizia con tutti i propri utenti.

Vuoi saperne di più su questo argomento?

CONTATTACI ORA

Named S.p.A. | P. Iva 00908310964 | via Lega Lombarda 33 | 20855 Lesmo (MB) | Privacy Policy

facebook instagram youtube linkedin