Quali sono le proprietà e i benefici della papaya disidratata?
Log In
arrow
Named

Quali sono le proprietà e i benefici della papaya disidratata?



22/3

Si sente da tempo parlare delle proprietà e dei benefici della cosiddetta “papaya disidratata” o, più correttamente, papaya fermentata.

Per comprendere quali siano esattamente, è però opportuno fare un passo indietro e illustrare prima di tutto le principali caratteristiche di questo frutto, per sua natura ricco di sostane dalle proprietà antiossidanti, acqua, carboidrati e vitamine.

La papaya è un frutto appartenente alla famiglia delle Caricacae e conta circa venticinque specie e cinquanta varietà coltivate. Originaria del centro e sud America, ha forma e dimensione variabili e una ben riconoscibile buccia giallo-arancio.

La polpa, tipicamente succosa e molto dolce, è ricca non soltanto dei già citati antiossidanti e vitamine A e C, ma anche di flavonoidi, composti polifenolici metaboliti secondari delle piante che proteggono le nostre cellule dai radicali liberi. La papaya contiene poi potassio, fibre, zinco, folati, betacarotene, calcio, acido pantotenico, magnesio e ferro, oltre alla nota “papaina”, enzima particolarmente utile per la sua funzione proteolitica.

In generale, quindi, il frutto già al suo stadio naturale è un potente alleato per il benessere grazie alle sue notevoli proprietà benefiche.

 

Le proprietà della papaya

La papaya è un frutto molto dissetante grazie alla grande quantità di acqua in esso contenuta. Conosciuta anche con il nome di “frutto della vitalità”, in virtù delle sue proprietà rivitalizzanti ed energetiche (è ricca di potassio e magnesio), contribuisce alla funzionalità del sistema immunitario (grazie alla presenza di Vitamina C e Zinco).

È particolarmente apprezzata per la sua capacità di contrastare i radicali liberi, poiché rappresenta una vera e propria miniera di antiossidanti, in particolare di licopene.

Oltre a proprietà rivitalizzanti, la papaya fornisce un importante quantitativo di Vitamine A, C ed E; la papaina contenuta nel frutto, inoltre, è utile per riequilibrare l’equilibrio acido-base dell’organismo, evitando che l’organismo vada in acidosi tissutale, fenomeno questo responsabile del danno cellulare.

L’elevato contenuto di betacarotene di questo frutto, infine, supporta la funzionalità degli occhi.

 

Papaya fermentata (FPP) o disidratata? Ecco la differenza

Al fine di essere utilizzata nella produzione di integratori alimentari, la papaya viene tipicamente fermentata. Tuttavia, tale lavorazione viene talvolta confusa con la disidratazione, che invece è relativa a prodotti alimentari da consumarsi come snack e facilmente reperibili nei normali supermercati.

La papaya disidratata è dunque semplicemente il frutto privato della sua acqua e trasformato in un “concentrato” di zuccheri, minerali e fibre, utile per produrre spuntini sazianti e nutrienti senza essere eccessivamente calorici.

Al contrario, la papaya fermentata (FPP®) deriva dalla fermentazione della papaya. Il processo di fermentazione ha la capacità di ottimizzare il contenuto di sostanze antiossidanti naturalmente presenti nella papaya fresca, massimizzandone gli effetti antiossidanti e di sostegno del sistema immunitario.

La papaya fermentata (FPP®) si presenta sotto forma di polvere da sciogliere in bocca, e viene utilizzata in particolare durante i periodi in cui il sistema immunitario richiede maggior sostegno per il benessere.

La principale caratteristica di questi integratori rimane legata al loro marcato potere antiossidante e di sostegno del sistema immunitario.

Secondo recenti studi, la papaya fermentata (FPP®) si è dimostrata un potente nutraceutico coadiuvante in diversi trattamenti.

Il noto medico, biologo e virologo francese professor Luc Montagnier è tra gli specialisti che confermano questa tesi, poiché afferma che «la papaya fermentata (FPP®) possiede eccellenti proprietà nel contrastare lo stress ossidativo e nel mantenere la funzionalità del sistema immunitario».

 

Cosa significa FPP® 

Con FPP® si identifica un prodotto ottenuto da un procedimento biotecnologico che prevede la fermentazione della papaya, per 10 mesi, nel pieno rispetto delle normative internazionali di qualità ISO 9001, ISO 14001 e ISO 22000.

Più specificamente, FPP® è il primo alimento funzionale capace di controllare i radicali liberi tramite la distruzione di quelli più dannosi, ossia i radicali idrossilici, e di operare a favore delle naturali difese dell’organismo, migliorando il livello di benessere complessivo dell’organismo.

Ricordiamo che FPP®-Immun’Âge® è un complemento alimentare, distribuito da NAMED®, ottenuto da Carica papaya L. sottoposta a un evoluto processo di bio-fermentazione della durata di dieci mesi. Questo particolare processo di fermentazione, unico e brevettato, garantisce la generazione di un pool di sostanze naturali caratterizzato da marcate qualità antiossidanti e di sostegno alle naturali difese dell’organismo.

Vuoi saperne di più su questo argomento?

CONTATTACI ORA

Named S.r.l. | P. Iva 00908310964 | via Lega Lombarda 33 | 20855 Lesmo (MB) | Privacy Policy

facebook instagram youtube linkedin